HomeChi sono ioLe mie ideeBlogContattami
Think Tank Italiano
Lettera al Presidente Berlusconi
Signor Presidente del Consiglio,
Le scrivo questa lettera con lo stesso sentimento con il quale lei, a Novembre del 2010, chiamò in trasmissione Ballarò ma con uno spirito chiaramente diverso. Scrivo indignato, scrivo arrabbiato, scrivo incazzato. Ma scrivo con uno spirito nuovo, scrivo con la voglia di avere la sua risposta, quella che lei, invece, a Ballarò, non ha voluto da nessuno naturalmente a causa della sua strafottenza, della sua considerazione che l'unica persona da amare è quella che vede allo specchio.
In questi giorni, più che il caso Ruby, che mi ha comunque reso triste per la reputazione che l'Italia perde ogni giorno di più in tutto il mondo, seguo la situazione economica e politica interna per confrontarla con quella internazionale. 
Questo paese, Presidente, mentre lei spende 2,5 milioni di euro per i dopocena, sta andando allo sbaraglio!Ogni mese migliaia di operai, di impiegati, di insegnanti, di infermieri, di paramedici, di dipendenti pubblici e privati stanno perdendo il proprio posto di lavoro!La situazione a Napoli è rimasta quella del 2008 malgrado lei, nel suo solito bagno di orgoglio, aveva definito la situazione risolta. L'Aquila è rimasta quella dell'Aprile 2009 con un centro storico distrutto e con ancora centinaia di cittadini che alloggiano negli alberghi (p.s. signor Presidente, sa che gli albergatori dallo Stato, dal Gennaio 2010, non hanno visto un Euro?). Cosa dice ora, signor Presidente? Che lei sta facendo tutto il possibile? Cosa sta facendo? Pensa all'Aquila nel lettone con Ruby?E alla Campania in quello con Nadia? Non prenda in giro il Paese; può prendere in giro i suoi elettori, non la vera Italia, quella che lavora e che manda avanti tutto il baraccone.
A me non interessa se lei è fidanzato o no, a me interessa che lei faccia una vita privata moralmente degna di un Presidente del Consiglio!!!E non si appelli al fatto che il nostro è uno Stato "liberale"; il Presidente del più grande Stato liberale del mondo, Bill Clinton, è stato messo SOTTO ACCUSA per aver mentito nel caso di Monica Lewinski ed ha dovuto chiedere scusa a tutto il paese, perchè non lo fa anche lei?perchè anche lei, al posto di creare messaggi televisivi a senso unico non va in Parlamento per chiedere scusa agli italiani. Perchè lei, come 2 anni fa fece il Presidente della Regione Lazio Marrazzo per una situazione meno grave, non si dimette e pone fine a questo Decadimento italiano che dura da 17 anni?.
So che a lei interessa poco di questo paese, so che a lei interessa solamente il non andare in galera ma almeno, prima della sua fine politica e personale, abbia un ultimo momento di dignità. Risparmi la sua fine anche al nostro Paese.
Smetta di insultare i magistrati, si presenti davanti a loro per difendersi da accuse che, se verificate, sarebbe infamanti. Ma come si fanno a verificare le accuse se lei non si presenta in tribunale? Non faccia come il suo padre spirituale (Bettino, se non capisce), non fugga dai suoi problemi.
La saluto signor Presidente sperando che, la prossima lettera, invece che ad Arcore potrò inviarla a San Vittore e invece che al "Presidente del Consiglio" potrò inviarla al "Detenuto Berlusconi".
 
<< Indietro Aggiungere un commento
0 voci totali
Aggiungere un commento
Nome*
Oggetto*
Commento*
Per favore, digitate il codice di conferma visualizzato sull'immagine*
Ricaricare immagine


Politica Italiana
Politica Internazionale
Gennaio, 2011
Febbraio, 2011
HomeChi sono ioLe mie ideeBlogContattami
Articoli di Davide Valentini